È l’imperativo categorico, proteggere gli occhi e la vista, un bene prezioso che va custodito e che necessita da parte nostra una costante attenzione. I controlli dall’oculista vanno effettuati con cadenza annuale, anche in assenza di patologie, specie dopo i quaranta. Fatta questa doverosa premessa, ecco alcuni consigli, pochi comportamenti quotidiani che possono proteggere il bene più prezioso: la vista.


Proteggere gli occhi dai raggi solari

Usare lenti con filtri UV (marchio CE) proprio per proteggersi dai raggi UV, i quali, è bene ricordarlo, penetrano le nuvole, e sono più dannosi quando non sembra, cioè all’alba e al tramonto.

Attenzione a condizionatori e pompe di calore

Non esporsi al getto diretto di aria calda o fredda di condizionatori e pompe di calore, perché la pellicola lacrimale evapora e l’occhio si secca esponendosi a disturbi come la congiuntivite.

Non maltrattare i tuoi occhi!

Evitare gli energici sfregamenti di occhi, si possono danneggiare (se lo si fa frequentemente) i muscoli elevatori della palpebra superiore e si attiva la degradazione del collagene oculare fino ad arrivare alla deformazione della cornea.

Scegliere i prodotti giusti

Prediligere l’uso di cosmetici e make up di qualità e ipoallergenici.

Rilassare la vista

Allargare il campo visivo, guardare lontano, non concentrare lo sguardo su nulla che stia a meno di due metri da noi, battere le palpebre con lentezza facendole toccare, roteare largamente lo sguardo, prima a destra e poi a sinistra.

occhiali_cerchio6

Scegliere i cibi giusti

Infine, è bene guardare con occhio attento l’alimentazione, prediligendo cibi ricchi di: vitamina C, contenuta in arance, carote, peperoni; vitamina E presente in arachidi, soia, frutta secca; vitamina A di cui sono ricchi broccoli, spinaci e frutta; licopene, più efficace se mangiato cotto e contenuto a volontà nei pomodori.